Questo sito utilizza cookies tecnici, di profilazione anche di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante ACCETTO, ne consenti l'utilizzo.

Cambiamento climatico: su Trump una bufera ma ci sono anche opinioni scientifiche che lo supportano

Tutti (non tutti per la verita', ma molti) contro Trump per la questione dell'uscita dall'accordo di Parigi sul clima e il relativo riscaldamento.

Eppure che l'opera umana non influisca significativamente sul rialzo climatico lo crede anche Antonino Zichichi, scienziato eminente, che osserva, tanto per dire, che anche "su Marte la NASA registra variazioni climatiche senza che ci sia alcuna attività umana" (da "Il Giornale" del 1°giugno). Ma lo pensa anche Carlo Rubbia, che di recente è intervenuto con una relazione sul tema in Senato per sostenere tesi non diverse. Rubbia, lo ricordiamo, è premio Nobel per la fisica nel 1984, mentre anche Zichichi vanta un'attività scientifica eccelsa, a parte (direi) le sue critiche al darwinismo.

Ma tutti (o quasi, vedi sopra) a buttare la croce addosso a Trump, perché non è politically correct, non rispetta troppo la "santa Unione Europea" e poi vuol fare il contrario di quanto faceva Obama... Imperdonabile, secondo i "paladini del vero progresso"... E comunque il punto e': le regole dell'accordo di Parigi sono equilibrate? non tanto se c'e' o meno il cambiamento climatico.

Questo del riscaldamento climatico e' un tema molto serio. Di certo c'e', che sia colpa dell'uomo e', appunto, dubbio, che possiamo fare qualcosa per fermarlo pare assai difficile. Almeno dovremmo capirne le conseguenze, e su quelle si che potremmo agire per adeguare la vita dell'uomo sulla terra alle nuove condizioni (ndd).

Eugen Galasso

Last modified onMercoledì, 25 Ottobre 2017 14:26

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.