Distorsioni comunicative sulla crisi da coronavirus

Partendo da alcune riflessioni di Slavoi Zizek e di Juan Manuel Palomino Dominguez, ritengo un obbrobrio come molti media trattano la questione pandemia da Coronavirus-Covid 19, parlando più di economia, anzi spesso di finanza, piuttosto che dei morti e dei contagiati gravi.

Una circostanza da considerare, in un mondo nel quale la globalizzazione neoliberista imperversa, addirittura con estremismi palesi, come quando il presidente brasiliano Bolsonaro (qui nella foto) parla di una "gripeçita" (influenzetta - mi scuso devo citare l'espressione in spagnolo perché non so il portoghese, ma ho anche una certa avversione per l'idioma di scrittori e musicisti anche grandi, in specie se in "salsa" brasiliana, con la terribile pronuncia strascicata di certe località brasiliane...).

Certo, poi, che il Covid 10 è gravissimo per i posti di lavoro di molti lavoratori e qui anche i partiti socialisti e socialdemocratici, lo dico a malincuore, sembrano latitare...

Eugen Galasso

Last modified onGiovedì, 26 Marzo 2020 15:03

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.