Ciao Gene Wilder, ci hai fatto passare dei bei momenti sereni!

Scompare a 83 anni, con Gene Wilder, dopo la scomparsa di Marty Feldman (1934-1982), un esponente, più che della "Mel Brooks factory", di cui certo anche Wilder fece parte, un vero grande esponente del witz ebraico-americano, di quello humor yiddish che, trapiantato dall'Europa orientale negli States, non aveva perso nulla.

Espressione del volto sempre stupefatta, Gene Wilder era stato sceneggiatore ed attore in "Young Frankenstein" (Frankenstein Junior, 1974) ma anche in tanti altri film del geniale attore-autore ebreo-USA. Ma Wilder è stato poi attore-autore-regista in proprio con film come "The Adventure of Sherlock Holmes' Smarter Brother" (Il fratello più furbo di Sherlock Holmes, 1975), di "The World's Greatest Lover" (Il più grande amatore del mondo, 1977), "Sunday Lovers" (I seduttori della domenica, 1980), del capolavoro "The Woman in Red" (La Signora in rosso, 1984) e di varie altre opere, tutte contrassegnate da una verve umoristica non disgiunta, però, da alcune vene di tristezza (il "Witz" non è mai unidirezionale!).

Attore anche teatrale di successo, Gene Wilder ha scritto anche romanzi più che solo da ricordare, tradotti in parte anche in italiano. Lo stralunato-imbranato Wilder con un mondo da comunicare, un mondo tutt'altro che trascurabile...

Eugen Galasso

Last modified onMartedì, 30 Agosto 2016 19:31

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.