“Intrecci”: a Bolzano il 31 ottobre parliamo di cultura e tessuti. Collegati on line! E' facile e comodo.

Sabato 31 ottobre 2020, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, unicamente in diretta Zoom, l'Agenzia di Educazione permanente Cedocs, con il sostegno della Provincia autonoma di Bolzano, Assessorato alla Cultura italiana, organizza la terza edizione di “Intrecci”, evento a cadenza annuale dedicato all’incontro di culture, lo scambio sociale ed il confronto. L'edizione di quest'anno si intitola “Tessuti: le culture e il telaio” e sarà curata, come nelle precedenti edizioni, dal noto sociologo Adel Jabbar

PER ACCEDERE ALLA DIRETTA che inizierà ALLE ORE 15.00 di sabato è necessario andare sul sito del CEDOCS all'indirizzo www.cedocs.it per trovare il LINK aL PROGRAMMA ZOOM MEETING. non sono richiesti costi di collegamento. 

Quello dei tessuti è un tema molto interessante da approfondire ed è ricco di molte curiosità. Sappiamo infatti che, per ogni evento della vita sociale, collettiva e individuale, viene stabilito un codice di abbigliamento particolare corredato da accessori tramite cui è possibile riconoscere appartenenze sociali e territoriali e la collocazione dell’individuo all’interno di un dato gruppo. Questo dato comune viene naturalmente interpretato nelle diverse situazioni culturali, arricchendolo con caratteristiche proprie.

Attraverso i tessuti e la loro personalizzazione, fatta di colori e motivi, le genti comunicano i propri criteri di bellezza e di stampo sociale. Per ogni evento della vita sociale, collettiva e individuale, viene stabilito un codice di abbigliamento particolare corredato da accessori tramite cui è possibile riconoscere appartenenze sociali e territoriali e la collocazione dell’individuo all’interno di un dato gruppo.

Accanto alla relazione di Jabbar sono previsti degli interventi da parte di una ricca serie di ospiti d’eccezione come Andrea Marchesini Reggiani, della cooperativa Cartiera Lama di Reno (BO), Joan Rundo, esperta di tradizioni arabo-marocchine, Simona Stoppa, esperta di tessili indiani, Claudia Bocchin, imprenditrice, delle mercerie Don Bosco (BZ), Sidi Diallo, Atelier Moujo, Merano, Andrea Fellin, cooperativa Seriana 2000 (BZ) e Lorenzo Ferrarese, scrittore e cultore d’arte.

cloth 3672088 1280

Sarà una grande occasione, inoltre, per entrare in contatto con realtà lontane, confrontando tecniche di lavorazione e impiego delle stoffe in vari paesi, il loro significato sociale e la loro importanza anche nel mondo odierno. L’appuntamento è finalizzata ad indagare e dialogare con le nuove sfide e le attuali tendenze mostrando al pubblico come la moda e i tessuti non siano solamente rivelazione della componente di identità culturale, ma anche espressione delle caratteristiche pratiche funzionali indotte dai cambiamenti degli stili di vita nell’arco del tempo.

Last modified onVenerdì, 30 Ottobre 2020 21:47

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.