Questo sito utilizza cookies tecnici, di profilazione anche di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante ACCETTO, ne consenti l'utilizzo.

Esodo e Confini, la prima serata a Merano

È ufficialmente cominciata la manifestazione "Esodo e Confini - cinema, musica e conversazioni", domani la conferenza stampa ufficiale a Bolzano presso la Sala dell’Antico Municipio in via Portici, dalle ore 18 con la partecipazione dell’assessore comunale Sandro Repetto e della rappresentante dell’Ufficio di Presidenza della Provincia, Alexandra Poeder.

15 Maggio 2017. Questa sera, dalle ore 20.30 al Centro per la Cultura di Merano (Via Cavour 1), il sociologo e organizzatore Adel Jabbar ha dato il via alla manifestazione “Esodo e Confini”, accompagnato dal saluto di rito del “padrone di casa” Andrea Rossi, assessore all’integrazione per il comune di Merano.

Ma l’attesa era tutta per loro, i musicisti e cantautori del gruppo “Zio Cantante”, che nella splendida cornice del Centro per la Cultura meranese hanno dato vita ad un vero e proprio spettacolo musicale multietnico. La band infatti propone un repertorio di canzoni tradizionali e popolari proveniente da tutto il mondo, ri-arrangiate e rielaborate per l’occasione. Abbiamo avuto occasione di ascoltare in particolare pezzi latino, balkan e rebetiko, la storia della musica del mondo. Il tutto con la simpatia e la professionalità di Erjon Zeqo (multistrumentista e cantante), Felipe Rossel (multistrumentista) e Samir Amato (percussionista).

interno1

IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

Dopo l’ottimo riscontro dell’iniziativa del 2016, “Esodo e confini” giunge quindi alla sua seconda edizione e si aprirà con un incontro a Merano, lunedì 15 maggio alle ore 20.30, mentre l’inaugurazione ufficiale avverrà martedì 16 a Bolzano presso la Sala dell’Antico Municipio in via Portici, dalle ore 18 con la partecipazione dell’assessore comunale Sandro Repetto e della rappresentante dell’Ufficio di Presidenza della Provincia, Alexandra Poeder.

Le giornate di mercoledì 17, giovedì 18 e martedì 23 saranno invece il punto focale della manifestazione con le proiezioni al Capitol Filmclub dei documentari in rassegna e con le tavole rotonde con registi e scrittori. Da Raffaella Cosentino, giornalista e documentarista, specializzata in diritti umani, migrazioni e mafie, a Dagmawi Yimer, documentarista e mediatore culturale originario dell’Etiopia, saranno tanti i personaggi che interverranno durante le 6 giornate della rassegna. Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso libero.

interno2

Sono previste anche due proiezioni riservate agli studenti dell’IISS Claudia De Medici e del Liceo Carducci di Bolzano. Nell’ambito del progetto sarà inoltre allestito uno spazio libri, con opere relative alle tematiche trattate, presso le principali biblioteche di Bolzano e Merano. Il programma completo e ulteriori approfondimenti su film, libri e sugli ospiti sono ricavabili dal SITO UFFICIALE.

Questi punti informativi saranno disponibili già da inizio maggio presso:

Biblioteca Claudia Augusta - Via Mendola 5 - Bolzano

Biblioteca Culture del Mondo - Via Macello 50 - Bolzano

Biblioteca Civica “Cesare. Battisti” - Via Museo 47- Bolzano

Biblioteca Civica - Via delle Corse 1- Merano

 

Last modified onMartedì, 16 Maggio 2017 11:19

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.