corso demenza

IMPIANTI EOLICI IN ITALIA E IN ALTO ADIGE

La discussione sull’efficacia degli impianti eolici per la produzione di energia elettrica si svolge ormai da anni; contemporaneamente si è acquisita una notevole esperienza diretta e si sono stilate statistiche che ne descrivono i risultati. L’impressione che se ne trae è, a livello di riflessione generale, che la tecnologia adottata crea sì impatto ambientale, ma l’emergenza “energia” sul pianeta sia tale che l’obiettivo di scegliere forme di produzione che non utilizzino i combustibili fossili da un lato e il nucleare dall’altro, ci porti nella direzione delle rinnovabili, tra cui l’eolico, sia pur come modelli provvisori: ecco perché fondamentale nel comparto rimane la ricerca.

Nell’eolico, l’impatto ambientale, limitato, riguarda essenzialmente: l’occupazione del territorio, la variazione al paesaggio, le emissioni acustiche, le interferenze elettromagnetiche, il disturbo all'avifauna stanziale e migratoria. Positivi risulterebbero essere: la produzione di energia da immettere direttamente sulla rete locale,la disponibilità di potenza direttamente vicino ai centri di carico locali, le emissioni inquinanti evitate dalla sostituzione di una quota parte del parco termoelettrico.

Secondo il Ministero dell’Ambiente “di questi fattori solo i primi due possono in qualche modo considerarsi particolarmente significativi e provati. Tuttavia il fattore rappresentato dall'occupazione del suolo di fatto non esclude gli altri usi del territorio in quanto solo l'1-2% del territorio occupato dalla wind farm è materialmente indisponibile per l'esistenza stessa delle macchine”. Rimane il fatto che gli impianti eolici, insieme agli impianti idraulici (anche di piccola taglia), sono gli unici in grado di sostituire quote significative di impianti basati su fonti fossili, per cui per ogni unità di energia elettrica prodotta verrebbero risparmiati quantitativi di emissioni.Per la specificità del territorio altoatesino (vincoli, orografia ecc.) e per le caratteristiche dei venti che lo percorrono, il territorio non si presta come sede ideale per impianti eolici; ad oggi ne sono stati realizzati tre per una potenza che va dai 300 ai 1500 kW e pochi impianti più piccoli. Da rilevare comunque che queste installazioni producono annualmente 3.500.000 kWhe che corrispondono a circa 770 tonnellate di petrolio. A livello nazionale lo stato dell’arte è quello proposto nello schema successivo (fonte Ministero dell’Ambiente).  

                                                                                                             

 

 

Wind farm italiane esistenti alla fine del 1999  

Wind farm Ente Proprietario Potenza installata Potenza effettiva

NB: la potenza è espressa in chilowatt (KW), la differenza è espressa in percentuale. Il totale della Potenza Insallata è 286.906 e la Potenza effettva è 280.620.

Alta Nurra ENEL 2.970 400

Monte Arci ENEL 10.880 10.880

Aqua Spruzza (IS) ENEL 2.440 2.300

Bisaccia (AV) Regione Campania 2.400 0

Bisaccia (AV) Alenia Rei 640 0

Bisaccia (AV) Comunità Montana Penisola Sorrentina 640 640

Monte Uccari Consorzio di Bonifica della Nurra 1.600 1.600

Palena (CH) Consorzio del Sangro 1.285 1.285

Campanedda Consorzio di Bonifica della Nurra 1.000 1.000

Ottava Consorzio di Bonifica della Nurra 1.000 1.000

Brunestica Consorzio di Bonifica della Nurra 960 960

Ottava Consorzio di Bonifica della Nurra 1.000 1.000

Brunestica Consorzio di Bonifica della Nurra 960 960

Carloforte (CA) S.E.A 960 960

Villacidro Consorzio Ind le 1.770 1.770

Carloforte (CA) S.E.A 960 960

Villagrande Comune 640 640

Tocco da Casauna (PE) Comune (RWP e ora Edison) 640 640

Frosolone (IS) Comunità Montana del Sanno 320 320

Oristano Cons Ind le 320 0

Collarmele(AQ) Marsica Gas 1.750 1.750

Assermini Air Liquide Italia 320 0

Frontone ANAS 216 0

San Simone Consorzio di bonifica Sardegna 200 200

Villa Favorita Società Villa Favorita 150 150

Ostuni (BR) Massari 150 150

Collarmele(AQ) ENEL 9.100 9.100

Montefalcone Val Fortore IV PC S.r.l 25.800 25.800

San Giorgio La Molara IV PC S.r.l 19.800 19.800

Molinara IV PC S.r.l 14.400 14.400

San Marco dei Cavoti IV PC S.r.l 11.400 11.400

Baselice IV PC S.r.l 7.200 7.200

Foiano Val Fortore IV PC S.r.l 5.400 5.400

Sant'Agata di Puglia IV PC S.r.l 25.200 25.200

Monteleone IV PC S.r.l 16.800 16.800

Ansano di Puglia IV PC S.r.l 7.200 7.200

Rocca San Felice IV PC S.r.l 2.400 2.400

Alberona IV PC S.r.l 36.000 36.000

Casone Romano (FG) NCD 1.200 1.200

Persano (SA) Acquara 1.100 1.100

Sale delle Langhe Agncon 150 150

Accadia (FG) Lucky Wind 10.800 10.800

Rocchetta Sant'Antonioi Edison Energie Speciali 5.250 5.250

Casone Romano (FG) Riva-Calzoni 2.600 2.600

Mazzara del Vallo (TP) Sicil Marin 600 600

Castelfranco di Miscano (BN) Filippo Sanseverino S.r.l 30.000 30.000

San Benedetto Val di Sambro (BO) Riva WP e Sistemi Energia 3.500 3.500

Foiano Val Fortore Riva WP e ISMES 2.800 2.800

San Giorgio la Molara Riva WP 10.000 10.000

_Lamezia Terme Consorzio Industriale 640 640

Celle San Vito (FG) RWP 3.150 3.150

Last modified onDomenica, 05 Giugno 2016 13:04

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.