Questo sito utilizza cookies tecnici, di profilazione anche di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante ACCETTO, ne consenti l'utilizzo.

La RAI, più che pedagogica, pare essere un mezzo per conventicole. E' il caso di una trasmissione su Padre Pio.

RAI 1 ha dedicato un'ora di programmazione mattiniera del 26 dicembre (S.Stefano, giorno festivo) a Padre Pio (santo per chi vuol crederci), come se il servizio pubblico (sevizia pubblica, va beh...) fosse riservato, non dico ai credenti cattolici, ma a chi ha fede nel "Santo".

Quasi che agnostici, non credenti in altra religione o confessione religiosa o anche credenti cattolici che non credono nel miracolismo non contassero nulla. Non ho visto la trasmissione, avendo altro da fare, ma mi sento di dire che già il fatto in sé è preoccupante. Riforma della RAI? Ma dove, ma quando? RAI "conventicolare", per le plebi più credulone, altro che RAI "pedagogica" - neppure più quella...

Eugen Galasso

Last modified onVenerdì, 29 Dicembre 2017 21:13

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.