Eugen Galasso

Eugen Galasso

"Prossima fermata: teatro per ragazzi e famiglie": la nuova stagione

"Prossima fermata: teatro per ragazzi e famiglie": la nuova stagione, che consta di sette spettacoli di qualità, inzia il prossimo 30 settembre (di domenica) alle 17, come sempre presso il Teatro di San Giacomo di Laives per iniziativa della Cooperativa Teatrale Prometeo.

Come sempre, prezzi vantaggiosi (e ancora di più per chi ha l'abbonamento della SASA), considerando anche l'ottimo livello degli spettacoli.

Eugen Galasso

  • Published in Teatro
  • 0

Goran Kuzminac, le sue canzoni una traccia l'hanno lasciata nei nostri ricordi

Figura oltremodo interessante, quella di Goran Kuzminac, serbo ma da anni residente a Trento, dove è scomparso a 65 anni (ormai non è un'"età biblica", anzi), era medico e cantautore e sapeva creare una sorta di endiadi delle due attività: ossia suonava e cantava anche per chi aveva problemi psichici o soffriva di anoressia (musicoterapia).

Ottimo chitarrista e compositore, dalla voce di un timbro decisamente particolare era noto soprattutto (non solo) per brani come "Tempo", "Ehi, ci stai", "Dio suona la chitarra" etc. Aveva collaborato con "pezzi da novanta" come Dalla, Venditti, Ron, Branduardi, Ivan Graziani e altri. Soprattutto nell'ormai "suo" Trentino e nel vicino Alto Adige lascia un ricordo particolare, fatto di evocazioni, specialmente in chi ha avuto la fortuna di ascoltarlo anche dal vivo.

Eugen Galasso

  • Published in Musica
  • 0

Sul successo che riscuote Salvini serve fare una valutazione psicologica

Le recenti "sortite" salviniane sui migranti e altro (ma soprattutto sui migranti, suo "cavallo" di battaglia), i contrasti visti in Euro (o Mondo-) visione sul violento battibecco con il ministro lussemburghese (che meriterebbe un "Merde Alors!" rivolto a lui stesso da parte della comunità europea, se questa esistesse, comunque...), analoghi fenomeni, meritano una valutazione psicologica: bisogno di guida e di una sicurezza (magari illusoria, certo...) che venga da persone "dure", "di carattere", un po' sbrigative, come Salvini ma anche (cfr. l'Austria) da nazisti (questo è il mio giudizio sul suo modo di intendere il mondo) mai veramente pentiti come Heinz-Christian Strache, attuale vicecancelliere austriaco, dove comunque tra i due personaggi c'è un abisso e tutto va a favore di Salvini, nel confronto diretto.

Subscribe to this RSS feed