Andiamo ad elezioni anticipate?

A mio parere, vista la crisi di governo, un "governo di scopo", "istituzionale", come lo vorrebbe l'ex-premier Matteo Renzi, che chiamo da sempre "il vate di Rignano" (ma qualcuno aggiunge maliziosamente una"r"), "ad vitandas electiones" (per evitare le elezioni) sarebbe un disastro, "peso el tacon che l'buso" (peggio la toppa del buco), in quanto i mercati ma anche i cittadini non attendono i tempi della politica, come dimostrano gli insuccessi (ed è espressione eufemistica) seguiti al governo tecnico di Mario Monti.

In realtà ogni "governo di scopo" è tecnico, in forma magari travestita. Ogni governo tecnico è sempre prono al peggio delle richieste della troppo santificata Europa. Meglio, dunque, le elezioni subito. E se ne "vadano in pace" coloro che non saranno rieletti... 

Una esperienza personale in merito a questo tema mi sembra istruttiva per tutti. Durante un breve soggiorno romagnolo, e parlo di Romagna vera-ossia non la Romagna marittima, non il divertimentificio della Riviera romagnola, ma Forlì e Forlimpopoli (ma a Firenze o a Verona le cose non stanno certo diversamente) ho capito che il clima politico, tra filo-salviniani e anti.-salviniani è molto teso, per non dire incandescente. Colpa certamente di Salvini, troppo succube della società dell'apparire, ma anche dei suoi oppositori, inclini a riduzionismi assurdi e antistorici. Salvini non è=Hitler, non è Francisco Franco y Bahamonde, non è Pinochet, anche se vari errori e una certa predisposizione all'avventurismo non giovano a nessuno.

Eugen Galasso

Certo che - seguendo gli organi di stampa - tutte le forze politiche affrontano questo momento guardando solo al proprio tornaconto. Oh si, si parla dei bisogni dell'Italia, ma in realtà chi vuole le elezioni lo fa per incassare i vantaggi che i sondaggi indicano (la Lega) o per fermare la discesa e ridare un ruolo alla nullità attuale (PD), per accodarsi al probabile vincitore e portarsi a casa dei risultati in termini di seggi e di posti nel futuro assetto di governo (FI e Fratelli d'Italia) oppure non le vuole per non finire più che dimezzati (i 5 Stelle). Insomma, una pena. Non si considerano le necessità del Paese in termini di necessità economiche (sulla legge di bilancio le banalità senza riscontro e controprova abbondano) o su come affrontare la crisi internazionale dovuta alla guerra dei dazi, o su come affrontare a monte la crisi delle migrazioni. Solo spot. E adesso solo spot elettorali. (n.d.d.) 

  • 0

Mani Pulite, scomparso la guida dell'inchiesta, il magistrato Borrelli

Con la morte avvenuta qualche giorno fa di Francesco Saverio Borrelli si chiude, simbolicamente, la lunga stagione dell'inchiesta di "Mani Pulite" collegata alla cosiddetta "Tangentopoli" degli anni '90, i cui strascichi, invero, si prolungano ancora.

Non da ultimo all'interno della magistratura stessa, dove si è scoperchiata una pentola in bollore da anni ormai, con procuratori che risultano accusati di aver aperto indagini "a richiesta" contro qualcuno a fronte di lauti pagamenti, di giudici che, sempre per denaro, hanno aggiustato sentenze, incarichi in questo e in quel Tribunale attribuiti per "fratellanza correntizia" dopo maneggi vari in sede di CSM. (ndd)

  • 0

Un bell'aiuto a Salvini

Ora, con la "Sea Watch" e gli entusiasmi che la sua capitana della nave, la giovane germanica Karola Rackete (peccato che ci sia una "c" di troppo...altrimenti sarebbe stata perfetta per la "Luftwaffe" di vari decenni fa...) suscita in ambienti come il giornale "Il Manifesto", che liricamente titola "Oh Capitana, mia Capitana" riecheggiando un grande poema di Walt Whitman, che però lo scriveva commemorando il presidente Abraham Lincoln, ucciso proditoriamente...

  • 0

Si ... salvini chi può!

"Si salvini chi può", viene da dire, dopo la comunicazione dei risultati delle elezioni europee e (pare) anche delle amministrative.

  • 0

Antonio Gramsci, 85° anniversario della morte

A ridosso del 25 aprile, passato da meno di una settimana, ricorre l'82 ° anniversario della morte di Antonio Gramsci, morto il 27 aprile 1937 in una clinica romana, dopo anni di atroci sofferenze e di malattie, indotte dalla repressione provocata dal regime fascista per ragioni politiche.

  • 0

Impariamo ad utilizzare lo SPID, il Cedocs ricomincia con conferenze e sportelli

Dopo il primo anno, la cooperativa CEDOCS, supportata dalla Provincia autonoma di Bolzano (ufficio educazione permanente), ha sposato l'idea di aiutare la popolazione ad avvicinarsi al complicato ma utilissimo mondo dell'E-Gov. In pratica si tratta di utilizzare il proprio computer o smartphone per comunicare con la pubblica amministrazione. Come? I docenti del Cedocs saranno a disposizione della platea per spiegare al meglio come, nel 2019, sia ormai necessario affidarsi anche alla tecnologia per tutto ciò che riguarda la burocrazia. Cedocs sostiene l'evoluzione alla Pubblica Amministrazione Digitale attraverso corsi, appuntamenti, conferenze e sportelli. Le conferenze e gli sportelli presso i Centri civici di Bolzano sono gratuiti, mentre i corsi (che sono organizzati su 4 incontri da 2 ore) sono a pagamento e si tengono nella nuova sede del Cedocs (Corso Italia 13M). Per ottenere informazioni riguardo quest'ultimi, scrivere al "Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." o telefonare allo 0471 930096.

5b74e738223d177a4030153c35f64896 L

Qui di seguito le conferenze informative e gratuite previste per il 2019

10 Aprile 2019 – ore 19.30, presso la Sala Fronza (Centro civico Europa, via Dalmazia, 30)
08 Maggio 2019 – ore 19.30, presso la Sala Rosenbach (Centro civico Oltrisarco, piazza Angela Nikoletti, 4)
29 Maggio 2019 – ore 19.30, presso la Sala Fronza (Centro civico Europa, via Dalmazia, 30)
11 Settembre 2019 – ore 19.30, presso la Sala Rosenbach (Centro civico Oltrisarco, piazza Angela Nikoletti, 4)

Da fine Aprile sarà invece possibile attivare il proprio Spid presso i centri civici (su appuntamento), qui le date ufficiali.

martedì    30 Aprile    09.00-12.00  URP (Vicolo Gumer 7)
martedì    30 Aprile    14.30 - 16.30  URP (Vicolo Gumer 7)
giovedì    2 Maggio    09.00-12.00  URP (Vicolo Gumer 7)
giovedì    2 Maggio    14.30 - 16.30  URP (Vicolo Gumer 7)
martedì    7 Maggio    09.00-12.00  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
martedì    7 Maggio    14.30 - 16.30  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
giovedì    9 Maggio    09.00-12.00  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
giovedì    9 Maggio    14.30 - 16.30  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
martedì    14 Maggio    09.00-12.00 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
martedì    14 Maggio    14.30 - 16.30 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
giovedì    16 Maggio    09.00-12.00 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
giovedì    16 Maggio    14.30 - 16.30 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
martedì    21 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
martedì    21 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    23 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    23 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)
martedì    28 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
martedì    28 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    30 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    30 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)

  • 0
Subscribe to this RSS feed