Tolta la dicitura "Alto Adige". Scelta fintamente antifascista.

La decisione del Consiglio Provinciale di Bolzano, di abolire la dizione "Alto Adige" (decisione peraltro messa in dubbio dallo stesso "governatore", esponente comunque della SVP, partito cha ha votato e ratificato la decisione) è "Verfassungswidrig" (ossia incostituzionale) e anti-storica in quanto la dizione "Alto Adige"/Haut Adige risale a Napoleone, non al fascismo.

Che poi il fascismo l'abbia adottata conta poco, questa dizione storica infatti, proprio perchè storica, l'hanno recepita anche i "padri costituenti", tutti rigorosamente antifascisti.

Maggiore attenzione storica (e costituzionale) da parte delle forze politiche sudtirolesi e altoatesine che hanno votato a favore di questa legge sarebbe più che auspicabile, doverosa...

E non andare dietro a sollecitazioni - loro si - fuori dal tempo, sarebbe segno di intelligenza, delle persone prima che politica (ndd).

Il Governo centrale annuncia che impugerà questa legge. Stiamo a vedere.

Eugen Galasso

Last modified onLunedì, 14 Ottobre 2019 15:12

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.