Logo
Print this page

Parte la Brexit. Una sconfitta anche per la visione di Churchill

E'arrivata, anche se non di gran carriera (11 mesi è durata la "tregua"!), la "Brexit".

Un'occasione per l'"Unione Europea", invero spesso più disunione che unione, comunque unione solo monetaria/finanziaria, con gabelle oppressive per tutti i paesi, per ripensare le modalità di quest'unione, pensando al bene comune, nel senso di unione politica, e valorizzando le idealità (escludendo, per favore, ogni retaggio integralistico-religioso, che, oltre a tutto, sarebbe iper-divisivo. Dunque in accezione laica).

C6fdj1KXEAA KAsNon solo i padri costituenti dell'Europa, da Schumann ad Adenauer, a Spaak, a De Gasperi, ma anche un "esterno" - attento, però, all'Europa - come Winston Churchill non sarebbe contento di un'"Europa/Unione Europea" come quella attuale...

Eugen Galasso

Last modified onSabato, 01 Febbraio 2020 18:10
©2008 Testata QUI.BZ.it reg. Trib. BZ 9/1989 - Editore Coop. Edit. Stoà - Direttore responsabile Franco Gaggia - P.Iva 01379380213