Trump ha dei nemici in Europa

A giudicare dei resoconti giornalistici europei, intendendo per tali quelli su carta stampata, via TV , rete etc., sembra proprio che Donald Trump sia il nemico da battere e che invece Joe Biden - che tra parentesi è più vecchio di Trump di quattro anni, avvicinandosi agli 80 anni (ne compie 78 in novembre) - già "vice" "inesistente" di Obama, sia il "nuovo che avanza"...

Cattolico di origini irlandesi, di per sé Biden avrebbe poche chances, ma la "laicizzazione" anche dell'elettorato USA gli consentirà, forse, persino di vincere.

In USA il dibattito tra i due candidati è stata una delusione: entrambi sono lontani da un livello degno di ricoprire la carica di Presidente USA, cioè di essere uno dei maggiori leader mondiali.

Certamente la pressione europea (di quasi tutti i settori politici, compresa la destra moderata) è più che altro contro Trump, al quale da parte di alcuni settori si è persino augurata la morte nel momento in cui si è saputo che è affetto da Covid 19...

Gli interessi economici dell'UE sono certamente contro Trump, "isolazionista" che considera quasi unicamente il "benessere" degli States, ma non si capisce perché l'UE riesca a imporre il proprio "pensiero unico" a tutti gli Europei...

Eugen Galasso

Last modified onSabato, 03 Ottobre 2020 15:15

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.