Eugen Galasso

Eugen Galasso

"Decreto dignità", effetti dubbi

Il "Decreto dignità". Pletorico quanto retorico nel nome, rispetto al "Job's Act" renziano vuole invertire la rotta e lo fa caricando di balzelli le imprese che hanno assunto o sono in procinto di assumere, quelle che hanno licenziato etc.

Gli esiti finali delle comunali confermano il quadro politico nazionale

Che il ballottaggio confermi la débacle del PD (questo PD, nato male da una "fusione a freddo" (era Max D'Alema a dirlo, già vari anni fa), dalle illusioni dell'"Ulivo Mondiale" con Blair e Clinton come mentori (un "New Labour" avventizio, quasi una prosecuzione in sala "soft" di Maggie Thatcher..., nonostante la lunghezza del suo mandato e un pessimo presidente USA) e dalla convergenza tra ex-PCI "convertiti" (?) sulla via di Damasco della socialdemocrazia e cattolici (ex DC) anche di centro. Fallito l'esperimento Renzi, comunque più "forte", con il "reggente" Martina non poteva andar bene e, Lombardia a parte (un trionfo leghista, con la conquista di Sondrio, ma anche di tanti altri comuni, già "rossi"), salvo un'affermazione a Brindisi, città forse non proprio "mondiale", il "centrosinistra" perde dappertutto o quasi, regalando città come Pisa, Siena, Massa (!) al centrodestra a forte impronta leghista, ma anche in Emilia e Romagna le cose non vanno meglio. Unica città mantenuta dal centrosinistra è Ancona.

Subscribe to this RSS feed