Eugen Galasso

Eugen Galasso

Con Aretha Franklin scompare una grande interprete originalissima

Il 16 agosto è una giornata-no per i grandi interpreti della canzone: il 16 agosto 1977 se ne andava il grandissimo Elvis Presley a soli 42 anni (non solo rock'n 'roll, Elvis, attenzione), il 16 agosto 1988 è stato il turno di Herbert Pagani, artista poliedrico, poeta, pittore, scultore, chansonnier ebreo italo-francese, questo 16 agosto è scomparsa un'altra grandissima, Aretha Franklin, Queen (regina) del soul, del gospel, capace di "rileggere" (trasporre, volendo, trascrivere, re-interpretare) in maniera originalissima brani come "Eleanor Rigby" di Lennon-McCartney (alias "Beatles"), "Respect" di Otis Redding, "Bridge over Troubled Water" di Simon e Garfunkel, "If I Had a Hammer" di Pete Seeger, per citare solo i più famosi.

A proposito di nomine ...

Può essere vera o verosimile, ma la storia raccontatami di recente, di un impresario teatrale, allora (1994) ancora quasi alle prime armi, cui Ombretta Colli e il marito Giorgio Gaber avrebbero offerto la dirigenza dell'ETI (Ente Teatrale Italiano) e che, in nome dell'antiberlusconismo (era ed è uomo di sinistra), con la motivazione seguente: lui (Berlusconi, allora primo ministro esordiente) tanto di spettacolo e in genere cultura non se ne occupa, preferendo economia e finanza, convince. Lui avrebbe (ha) rifiutato, pentendosene in seguito.

Tanto per dimostrare che il centro-destra (oggi diviso) non è così onnivoro come molti volevano far credere.... Eugen Galasso

Subscribe to this RSS feed