Questo sito utilizza cookies tecnici, di profilazione anche di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante ACCETTO, ne consenti l'utilizzo.

Amministrazione digitale: creiamo l'E-Gov Account

L'accesso alla pubblica amministrazione con mezzi digitali rappresenta l'ultima evoluzione del rapporto tra servizio pubblico e cittadinanza.

Dal 2018 sarà possibile, tramite l'utilizzo del portale MyCivis, affiancato alla sito ufficiale della Rete Civica dell'Alto Adige, accedere ad un numero sempre maggiore di servizi digitali.

Obbligatorio, per poter usufruire dei servizi digitali, sarà la creazione di un E-Gov-Account, ossia la propria identità digitale, mezzo attraverso il quale comunicare con la pubblica amministrazione.

Questo E-Gov-Account può essere creato attraverso due metodi distinti, e nessuno dei due esclude l'altro.

Il primo è attraverso l'utilizzo della Carta Servizi, ossia la vostra Tessera Sanitaria che, munita di microchip funge da chiave d'accesso ai servizi online (oltre che naturalmente valere come tessera sanitaria, tessera europea di assicurazione malattia e codice fiscale).

La Tessera Sanitaria per diventare “Carta Servizi” deve essere attivata: per attivarla bisogna recarsi personalmente presso un comune o un centro civico, dove verranno forniti codice PIN, PUK e un lettore. Solo con il lettore e l’apposito software.

Con la vostra tessera attivata, i codici alla mano ed il lettore potrete ora accedere ai servizi digitali dopo l'installazione di un apposito software (che sarà fornito con una pratica guida al momento dell'attivazione in centro civico).

L'utilizzo della Carta Servizi oltre a dare l'accesso alla pubblica amministrazione digitale, fornisce il livello di sicurezza massimo possibile, il Livello 3 (ne parleremo in un articolo dedicato).

qui.bz.egov 2

Il secondo metodo è attraverso l'iscrizione al Servizio SPID (Servizio Pubblico di Identità Digitale).

A differenza del sistema della Carta Servizi, con lo SPID non sono necessari ne tessera, ne lettore, ne codici PIN E PUK, ma semplicemente un Nome Utente ed una Password. Il livello di sicurezza risulterà leggermente inferiore, si arriva infatti gratuitamente solo al Livello 2, che comunque non è male.

Per utilizzare lo SPID bisogna scegliere un gestore di creazione SPID, si tratta di provider privati, come TIM, ARUBA, POSTE e molti altri. Alcuni forniscono un servizio gratuito, altri no.

Potete informarvi a riguardo attraverso il sito ufficiale SPID.

Una volta scelto il gestore preferito l'iscrizione avviene in parte online ed in parte fisicamente, ossia è richiesto di verificare la propria identità o via webcam o recandosi ad un ufficio predisposto, che possono essere le poste o l'agenzia delle entrate.

 


Per qualunque dubbio o problema non esitate a contattare la cooperativa CEDOCS (Corso Italia, 13; Telefono: 0471 930096; Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) che si occupa di gestire corsi, appuntamenti, conferenze e sportelli riguardo l'E-Gov.

 


Copyright immagini: pixabay.com

 

Last modified onDomenica, 01 Aprile 2018 09:25

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.