Amministrazione digitale: La sicurezza dei nostri dati

Quando si parla di Internet spesso ci vengono in mente spaventosi scenari legati alla sicurezza dei nostri dati. Spesso le nostre paure sono fondate, ma nel caso dell'E-Gov-Account i nostri dati sono al sicuro. Possiamo confermare quanto detto perché le informazioni personali che forniamo alla pubblica amministrazione non possono che essere legate all'utilizzo all'interno del sistema digitale della P.A., non avrebbe senso ne sarebbe legale che gli uffici provinciali vendessero i nostri dati a terzi, proprio per la loro natura pubblica. Si trattasse di fornitori di servizi privati naturalmente la questione sarebbe maggiormente discutibile. In aggiunta i nostri sistemi di accredito digitale, che si tratti di SPID o della CARTA SERVIZI, usufruiscono di notevoli sistemi di sicurezza, alcuni di essi legati alle nostre scelte, vediamo quali. I sistemi di sicurezza sono 3 (per i più esigenti: sono legati alla norma internazionale ISO-IEC 29115) e questi crescono progressivamente in base alla sensibilità del servizio erogato.

Il Primo Livello garantisce un buon grado di affidabilità grazie all'utilizzo di Nome Utente e Password (che sceglierete voi al momento dell'iscrizione). Generalmente il nome utente (talvolta identificato con il nome Account) è la vostra mail, o meglio quella che avete utilizzato al momento dell'iscrizione. La password, anch'essa creata nel corso dell’autenticazione, richiederà di seguire alcune semplici regole: essa deve essere composta da almeno 8 caratteri, di questi sarà obbligatorio averne almeno uno maiuscolo (o almeno uno minuscolo), un simbolo ed un numero. La password legata all'e-gov account deve essere modificata ogni 6 mesi (verrete avvisati).

computer 1591018 960 720

Il Secondo Livello protegge con un alto grado di sicurezza il proprio account. Essa usufruisce, oltre che del primo livello (nome utente e password) anche della famigerata “One Time Password”, ossia l'invio da parte del sistema di un SMS o una MAIL all'utente per accertarne l'identità prima di lasciarlo accedere ai servizi. Si tratta dello stesso sistema che utilizzano le banche con l'Home Banking.

Il Terzo Livello rappresenta il massimo sistema di sicurezza oggi utilizzabile ed è legato all'uso del lettore di tessere (o Token fisico come talvolta viene chiamato). Esso viene impiegato con la Carta dei Servizi attivata presso un centro civico o un comune (dove vi verrà anche fornito il lettore). Come spiegavamo negli articoli precedenti oltre al lettore e alla tessera, per utilizzare questo sistema di sicurezza saranno necessari anche un software ed i codici PIN E PUK.


Potete trovare maggiori informazioni sul SITO UFFICIALE MyCIVIS. Per qualunque dubbio o problema non esitate a contattare la cooperativa CEDOCS (Corso Italia, 13; Telefono: 0471 930096; Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) che si occupa di gestire corsi, appuntamenti, conferenze e sportelli riguardo l'E-Gov.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.