Esperienze della nuova didattica in Alto Adige

Esperienze della nuova didattica in Alto Adige

Un progetto di didattica collaborativa nelle scuole altoatesine.

Protagonisti ragazzi della scuola italiana e della scuola tedesca.

Il progetto interdisciplinare di scrittura creativa e collaborativa è partito da un'idea di gemellaggio tra due classi II di madrelingua italiana (Bolzano) e tedesca (Merano). L'idea è stata quella di utilizzare la comunicazione in rete (e-mail e chat) per conoscersi e lavorare insieme, prima su un preciso argomento (l'acqua) e poi per scrivere un testo narrativo a più mani e a distanza,  corredandolo di immagini che illustrino le storie, in cui i ragazzi siano anche gli attori dei loro racconti. Ogni alunno si è dovuto esprimere non nella madrelingua, ma in L2. 

Al termine delle attività i prodotti realizzati sono stati: un opuscolo sull'acqua, una raccolta di racconti, la bozza di un sito.

Scuole

- ITC "Battisti" - Bolzano

- LEWIT "Mitterhofer" - Meran

Materie

scuola italiana:

Tedesco L2, Scienze d. materia, Laboratorio multimediale

scuola tedesca: 
Italiano L2, biologia, informatica

Obiettivi

Questa lista di obbiettivi può sembrare interminabile. Però, pur continuando a riguardarla, non si riesce a cancellarne nemmeno uno: non tutti gli obbiettivi sono stati raggiunti da tutti i ragazzi, ma ogni alunno ha potuto sviluppare o mettere in atto determinate capacità e attitudini.

  • q Conoscere ragazzi di madrelingua diversa dalla propria con cui esercitare un'attività
  • q Pratica della II lingua
  • q Integrare le conoscenze linguistico-culturali affrontando una tematica interdisciplinare
  • q Completare le conoscenze teoriche attraverso il viaggio di istruzione
  • q Stimolare la libertà creativa
  • q Acquisire piacere e motivazione alla scrittura
  • q Produrre testi scritti di un determinato genere
  • q Sapere distinguere le diverse fasi del processo di scrittura (raccogliere informazioni, ideare, pianificare, correggere, redigere un testo) e saperle usare
  • q Imparare un uso costruttivo delle nuove tecnologie
  • q Incrementare le capacità tecniche (uso di Word, Imaging, Dreamweaver)
  • q Potenziare la consapevolezza di sé attraverso il confronto con gli altri
  • q Sviluppare le capacità di cooperazione
  • q Sviluppare capacità organizzative

Modalità di lavoro

presentazione reciproca da parte dei ragazzi tramite e-mail e breve chat di conoscenza

Ue raga!!!!

Tutto apposto?

Io sono un componente della classe ... della Lewit. Mi chiamo ...., ho 17 anni e sono un po' matto. Io abito a MERANO CITY e non ne sono per niente fiero. Anzi, spero di poter andarmene un giorno.

Mia descrizione breve:

  • Matto

Descrizione fisica:

  • Alto
  • Magro
  • Occhi azzurro verdi
  • Capelli biondo scuro

Se vi chiedete perché a ... anni sono ancora in 2a classe è che primo sono stato bocciato una volta e secondo ho cambiato scuola.

Mi piace ascoltare la musica HARDCORE e se ascolto la radio ascolto solo radio DEEJAY o radio ONE 0 FIVE! Non ascolto nient'altro perché il resto fa un po' schifo.

Per i ragazzi, poveri loro con tutte queste donne in classe, sono un appassionato scooterista e mi piace prepararli. Se volete consigli, fatevi vivi. Chiedo solo 75 Euro all'ora. Costo pochissimo!!!!!!

Io pratico molto volentieri sport di ogni genere. Una volta correvo in bici e giocavo a pallamano, adesso ho mollato tutto e mi sto dedicando al basket. Solo nel tempo libero però. Non sono il tipo che va sempre agli allenamenti a stancarmi. Per me 100 metri di corsa sono già troppi.

Per chi interessasse nella vostra classe, io sono un accanito INTERISTA! Che non provate a parlarmi di Juve o Milan.

Io sto gia pensando cosa posso fare in quei 3 giorni di "ferie". Avreste un' idea? Fatemelo sapere, ok? Spero che anche tra di voi ci sia qualche "matto" che sia disposto a fare qualche cazzata.

Adesso devo chiudere perché non so più cosa scrivere,

                                                               ciao 

c

P.S.: sono un maschio, non scambiatemi per ragazza come hanno fatto i professori con me.

Formazione di 7 gruppi all'interno delle singole classi, abbinati poi a corrispettivi gruppi di lavoro dell'altra classe. Assegnazione del tema su cui lavorare: l'acqua

Preparazione interdisciplinare in classe e a casa relativa all'argomento "acqua" e al viaggio di istruzione a Ridracoli 

Scrittura creativa e collaborativa:
stesura via chat  (3 incontri virtuali) di un  racconto giallo

tema: l'acqua

- I e II incontro: ogni gruppo concorda via chat le scelte per il proprio testo: personaggi, ambientazione, sviluppo, epilogo, registro narrativo, ecc.

- III incontro in chat: fissazione di tutti gli elementi necessari al racconto.

Poi stesura autonoma in L2: ogni racconto dovrebbe avere una versione (non traduzione!) sia in italiano che in tedesco.


Revisione linguistica dei racconti via e-mail (i ragazzi tedeschi di Merano correggono il racconto dei loro compagni di madrelingua italiana di Bolzano, e viceversa)

ì10:01:01 [montalbano] Cosa avete pensato come narratore??

10:01:09 [okkiDgatto] Wann... am Demmerung

10:01:54 [okkiDgatto] Der Erzaeler soll extern sein und fuer   

   euch?                 

10:04:57 [montalbano] Per noi va bene se viene rubato   

  qualcosa in una villa! Il narratore anche noi

  volevamo farlo dal esterno! E il protagonista è un ladro professionale!

10:06:07 [okkiDgatto] die Diebinen sind zwei

10:06:52 [okkiDgatto] sie stehlen eine Juwelencollection!

10:08:39 [montalbano] Va bene!!!! Come movente cosa dite? Potrebbe essere che uno vuole vendere i diamanti al mercato nero!

10:09:14 [okkiDgatto] jA ES GEHT!

[....]

10:19:07 [montalbano] Le due ladre sono giovani, belli e intelligenti. Ci sono le due ladre e il proprietario e un poliziotto.

10:19:36 [okkiDgatto] wie wir??

   10:20:34 [montalbano] Si come voi!!!

Riportiamo a titolo d'esempio l'esordio del gruppo Holms

            

Da: 

Manuel < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>

A: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto: 

il giallo

Il miliardario Pietro Latanzi e sua moglie Martina Sandrelli vivono nella loro villa al lago artificiale. Ma il loro matrimonio non è bene. Litigano sempre e Pietro non ha mai tempo per Martina. Martina è molta solitaria. Ma 
un giorno si innamora in un uomo molto eccitante, si chiama Giovanni de Bonis. Lui è il giardiniere e lavora fuori la villa.

Da: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto: 

[Nessun oggetto]

Am 7. Mai morgens, entscheidet Herr Claudio Rossi, ein 67 jähriger Rentner, im Stausee von Ridracoli fischen zu gehen. Vor seiner Haustür begegnet ihm seine Nachbarin: 
„Grüß Gott, Herr Claudio! Wie geht es ihnen heute morgen?" 
„Sehr gut, danke! Ich bin glücklich, weil ich jetzt fischen gehe. Und 
wie geht es ihnen, Frau Sandra?" 
„Alles ok, danke! Erinnern Sie sich mich einmal beim Fischen 
mitzunehmen!"

Tempi

Il progetto si è concluso dopo un anno, coprendo dunque due anni scolastici. Naturalmente ha comportato dei tagli al programma tradizionale, in quanto ha richiesto un monte ore considerevole (anche da parte degli insegnanti!). Imparare a gestire autonomamente un laboratorio e il lavoro in chat, coordinarsi per il lavoro interdisciplinare, pianificare il calendario delle attività, preparare i fogli di lavoro e le griglie per la costruzione di un testo, organizzare il viaggio di istruzione, revisionare i primi tentativi di "giallo", ecc. sono lavori che richiedono impegno e che sono difficilmente quantificabili in un numero preciso di ore.

Per ciò che concerne il lavoro con i ragazzi si vedano le varie fasi sopra presentate.

Valutazione

Per la valutazione degli alunni sono stati considerati molteplici fattori, come indicato nella scheda di osservazione sottoriportata. In ogni caso è sempre difficoltoso valutare i ragazzi quando lavorano in gruppo su un progetto che sommi attività e competenze di diverso tipo. D'altra parte permette di conoscere e osservare tutta una serie di elementi che non sono strettamente legati all'ambito disciplinare (interrelazioni, creatività, iniziativa, ecc.). In fondo dunque permette di conoscerli meglio.

Per la valutazione del progetto da parte degli alunni sono stati effettuati 3 feedback completamente diversi fra loro: quello iniziale corrispondeva a una prova di utilizzo del sistema di posta elettronica, e i ragazzi dovevano scrivere alla "profe" le loro impressioni sull'idea; più avanti hanno compilato invece due questionari, in parte con domande aperte, sul viaggio di istruzione e specificamente sul progetto di scrittura creativa e collaborativa.

Da: 

Andrea < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>

A: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto: 

progetto

Cara profe, 
sono contento che lei abbia avuto un'idea cosi straordinaria. 
Sono convinto che tutti gli alunni della nostra classe siano contenti di 
partecipare al progetto. Alcuni alunni hanno sicuramente qualche difficoltà, 
ma anche questo particolare si può capovolgere. Sicuramente molti ragazzi, 
incontrando queste ragazze, troveranno un pò di coraggio e riuschiranno a 
parlare con queste ragazze.Forse faranno qualche errore di lingua, ma almeno 
ha raggiunto uno scopo. Fare parlare i ragazzi in italiano! Io la ringrazio 
per tutto il lavoro che ha fatto e spero che giu vada tutto per il meglio. 

Distinti saluti!

  • 1. Hai imparato qualcosa?


Sì                                                           l'uso della posta elettronica

      No                                                         l'uso della chat

      a livello linguistico                                    come si costruisce un racconto

Sì = 16

xxxxxxxxxxxxxxxx

l'uso della chat

xxxxxxxxxx = 10

come si costruisce un racconto

xxxxxxxx = 8

l'uso della posta elettronica

xxxxxxxx = 8

a livello linguistico

xxxxxx = 6

No = 1

x

Dalla parte dell'insegnante:

nel bene...                                                           e nel "male"...

Sono iniziative diverse e nuove rispetto alla lezione tradizionale e sono stimolanti per gli alunni ma anche per gli insegnanti

Ci possono essere difficoltà organizzative:

bisogna avere a disposizione un laboratorio attrezzato e l'uso dei laboratori per lavorare in chat dev'essere contemporaneo nelle 2 scuole

Gli insegnanti e non solo gli alunni imparano l'utilizzo delle nuove tecnologie abbinato alla didattica

Ci possono essere difficoltà tecniche che ritardano lo svolgimento delle attività e quindi di tutto il calendario

Gli alunni ma anche i professori imparano  facendo

Se non si hanno sufficienti conoscenze nell'ambito dell'informatica si abbisogna di un valido responsabile di laboratorio - che noi avevamo (fase di impaginazione testi e di costruzione del sito)!

Gli insegnanti imparano insieme ai ragazzi e quindi si mettono in gioco

Non va sottovalutata la mole di lavoro!

Il prodotto finito funge sempre da stimolo

Lizzy

                                  
Last modified onDomenica, 05 Giugno 2016 12:51

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.