estate

Il filo di Raffaella Carrà si è spezzato

Raffaella Pelloni, in arte Carrà, scompare, lasciando dietro di sé ricordi legati alle sue canzoni ("Ma che musica, maestro", e anche tante altre, quasi sempre lanciate da "Canzonissima") e a programmi come "Pronto, Raffaella", con conduzioni simpatiche, calorose e dai bei modi.

Raffaella Carrà però aveva anche fatto dell'altro, come lavorare nel cinema con registi importanti come Roberto Faenza, Carlo Lizzani, Yves Boisset e anche in originali televisivi come "I grandi camaleonti", "Arséne Lupin" e altri. 

Ma è ben vero che la legge dello spettacolo trascina con sé tutto ciò che tocca, a favore del famoso quarto d'ora di celebrità, cantato da Andy Warhol, tra gli altri... che per la Carrà sono state alcune canzoni, e forse anche le gambe!

La Carrà è una icona della nostra epoca, tutti la conoscevano, e tutti la ricorderanno.

A 78 anni, forse, avrebbe fatto ancora altro, ma il filo, per lei, si è spezzato, mentre "The Show must go On"...

Eugen Galasso

Last modified onMartedì, 06 Luglio 2021 08:24

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.