Logo
Print this page

Scuole "clandestine" per i no vax?

TG nazionale di ieri: scuole catacombali per No-Vax (in Valle Aurina, pare, ma non solo...).

Ora, non avrà senso riproporre battaglie ideologiche laici vs. cattolici etc. né, tantomeno, individuare rapporti biunivoci tra la fede cattolica vissuta in modo teologicamente inopportuno e "fanatico" e la scelta di non vaccinarsi, quasi il primo fattore fosse A che implica il secondo (B, dunque), ma mi pare evidente che l'Alto Adige/Suedtirol manifesti entrambi i fattori in forma esagerata.

Importante che non si apparentino queste scuole clandestine con le "Kathakombenschulen" di epoca fascista, quando l'oppressione fascista proibiva l'insegnamento in lingua tedesca, costringendo studenti e insegnanti ad una clandestinità necessitata e di grande valore etico-politico.

I no Vax sono ben altra cosa, non hanno alcuna dignità di "resistenti", rappresentano al massimo un fenomeno da tollerare (ma fino a che punto?).

Eugen Galasso

Last modified onMartedì, 26 Ottobre 2021 14:46
©2008 Testata QUI.BZ.it reg. Trib. BZ 9/1989 - Editore Coop. Edit. Stoà - Direttore responsabile Franco Gaggia - P.Iva 01379380213