Una bella mostra di Jakal all'UNICEF di Bolzano

La mostra di Pasquale "Jakal" Jacobone, funzionario comunale di Bolzano, laureato in filosofia, presso la sede UNICEF di via Corso Italia, che durerà per tutto il mese di giugno, ci mostra un aspetto nuovo del poliedrico artista, che ha un passato teatrale e musicale: si tratta di 12 disegni, incentrati o su figure "topiche" come Albert Einstein, Frida Kahlo, Audrey Hepburn, Alda Merini, ma anche su alcune figure di lattanti, imparentati(e) con l'artista.

La mostra rivela sia la capacità tecnica sia quella di realizzare effettivamente, nella continua ricerca (la vera ricerca non ha fine, ma al tempo stesso produce risultati, tanto per chiarie un equivoco che spesso viene posto), sia l'invenzione, che è la capacità di percorrere strade nuove e diverse.

Disegni anche di figure "nuove" (i quasi neonati, per esempio) ma anche un ritratto a colori, dove lo "spezzettamento per tasselli colorati" non è però da leggere in chiave "schizo" (à la Deleuze-Guattari) ma invece in una chiave nuova, quella di una tensione alla scoperta, sia dei materiali usati (le matite, nella fattispecie) sia poi di quanto si vuole trovare-dimostrare, con quel sottofondo ironico-autoironico, che è tipico dell'artista in questione, che ne è, anzi -potremmo affermarlo tranquillamente -la cifra.

Una visita alla mostra può dunque costituire un sicuro appuntamento interessante, unita magari anche l'eventuale acquisto di qualche "Pigotta", caratteristica dell'importante attività ch3 l'UNICEF svolge a favore di bambine/i meno fortunate/i di tutto il mondo.

Eugen Galasso
...

Last modified onSabato, 05 Giugno 2021 18:54

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.