Stoltemberg (segretario NATO): segni della sua evoluzione politica nelle sue ultime posizioni

Jens Stoltenberg, segretario generale della NATO, a proposito della crisi in corso (guerra) in Ucraina ha parlato di non accettazione dell'annessione della Crimea (annessione che risale ormai ad 8 anni fa) da parte russa, ossia della non possibile accettazione di quello che ormai é' un fatto compiuto.

Detto da xyz sarebbe un'affermazione da poco, non pericolosa, ma detto da parte di Stoltenberg (non mi dispiace di aver scritto qualche tempo fa una poesiola, era all'inizio della guerra, in cui facevo derivare il suo cognome dal latino stultus-a-um, italiano stolto...), con la responsabilità che ha, sembra invece un 'affermazione densa di pericoli.

Colui che, da ragazzo, inneggiava all'anti imperialismo militante, seguendo la sorella piu' grande, adesso sembra proprio sul libro paga della CIA...

Eugen Galasso

Last modified onLunedì, 09 Maggio 2022 11:41