Un film apre ad una rilettura della Germania post II Guerra Mondiale

Qualche volta un film storico, ossia ispirato ai documenti, smonta verità "acclarate" per un "consensus gentium" che non è tale ma viene inculcato. Così l'"era Adenauer" è stata osannata nel nome della libertà dell'Occidente, della NATO, contro chi aveva qualche dubbio. Ora, un film, appunto basato su documenti inoppugnabili, come "Der Staat gegen Fritz Bauer" di Lars Kraume contribuisce a smontare il pregiudizio.(read more_clicca sul titolo)

Ebreo, socialista, di orientamento sessuale gay, Fritz Bauer (1903-1968), procuratore generale dell'Assia, si batteva contro i nazisti anche dopo il ritorno alla democrazia, riuscendo, tra l'altro, a identificare Adolf Eichmann, responsabile di tante deportazioni, fuggito in Argentina sotto falso nome, ma anche a farlo processare (lui voleva che il processo si svolgesse in Germania, per smascherare la permanenza di nazisti e post-nazisti nello Stato e nel para-Stato, mentre il processo si svolse in Israele, con la condanna a morte di Eichmann).

Tra tante difficoltà un ebreo socialista sconfisse le responsabilità di tanto "Occidente cristiano" e in particolare del democristiano (CDU) Konrad Adenauer (1876-1967). Certo convinto antinazista ma "costretto" a tollerare ex-nazisti in magistratura, nei servizi segreti etc. Chi scrive non ricorda i fatti, per motivi anagrafici, ma ricorda vagamente una "santificazione" di Adenauer, ancora negli anni Settanta, spesso in funzione antisocialista, contro il "rosso" (in realtà leader socialista, della SPD) Bruno Kreisky; ora, se i meriti di Adenauer, per es. nella costruzione europea, sono innegabili (pur se viziati da motivi geopolitici e geostrategici), non sono tali da questo punto di vista e sarà pur necessario fare chiarezza su questo punto...

Un film come questo e altri e il dibattito storico relativo (in Italia tutto questo è passato un po' inosservato...) possono contribuire a tale necessaria chiarezza.

Eugen Galasso

Last modified onDomenica, 05 Giugno 2016 14:33

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.