Questo sito utilizza cookies tecnici, di profilazione anche di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante ACCETTO, ne consenti l'utilizzo.

Rosatellum: non è certo la legge migliore, ma almeno si può andare votare

Non è certo la migliore legge elettorale possibile, questo "Rosatellum", forse anche bis (i nomi delle leggi, poi, in Italy... meglio sarebbe non affibbiarli mai, ma...), ma la legge elettorale, bene o male, ci voleva e ci vuole, per andare a votare in primavera o quando sarà.

Considerando che non si è tornati a votare, nel 2011, con quello che ritengo una sorta di "golpe soft", penso sia naturale farlo ora (le elezioni del 2013, poi, sappiamo che non hanno prodotto nulla...), una legge, che è strumento, mezzo, non fine (il fine sono le elezioni e non un parlamento, poi un nuovo governo, un nuovo assetto politico etc.), era indispensabile.

La legge non garba ai "5 stelle"... Ma un partito vincente è capace di esserlo, sostanzialmente, con qualunque legge elettorale, purché non si sia in regime di dittatura esplicita o anche larvata...

Eugen Galasso

Last modified onSabato, 21 Ottobre 2017 21:15

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.