Questo sito utilizza cookies tecnici, di profilazione anche di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante ACCETTO, ne consenti l'utilizzo.

Il discorso di fine anno agli italiani del presidente Mattarella

Il presidente Mattarella, nel suo breve discorso (da sottolineare anche la brevità-una differenza anche stilistica rispetto al passato, anche rispetto al suo predecessore Giorgio Napolitano) di fine anno 2017 ha sottolineato la priorità del lavoro, del pericolo rappresentato dal terrorismo e dalle guerre, che purtroppo giocano ancora un ruolo importante nel mondo, ha ribadito come la Costituzione sia la legge fondamentale, da cui le altre derivano (ciò è giuridicamente un prius di cui tenere conto sempre), ha salutato chi risiede in Italia e chi vi è nato. 

Differenze non solo stilistiche, ripeto; come sono lontani i tempi in cui il messaggio del Presidente della Repubblica iniziava appellandosi a "Italiane e Italiani" e concludeva con il canonico "Viva l'Italia!". Critiche e apprezzamenti li farà lo spettatore/ascoltatore, la cittadina-il cittadino.

Eugen Galasso

Last modified onLunedì, 01 Gennaio 2018 16:25

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.