banner estate

Soroptimist Bolzano: una riflessione sul rapporto uomo/animale ed una idea: è ora che le leggi dello Stato e la coscienza sociale riconoscano i diritti animali

Grande successo di pubblico presso l’Istituto Rainerum, con la sala don Bosco al completo, IMG 20190319 191358 01 min

in occasione del Convegno “Uomo e animali – evoluzione di un rapporto controverso”, organizzato da Soroptimist International Club Bolzano-Bozen.


L’intero pomeriggio è trascorso nel costante interesse generale e i diversi relatori sono riusciti mantenere alta l’attenzione ben oltre l’orario previsto della fine lavori; indicatore questo sia della caratura degli interventi, sia dell’enorme interesse che le tematiche affrontate suscitano in tutti e non solo negli addetti ai lavori.

Sei gli interventi moderati dal dott. Mirco Elena: ha rotto il ghiaccio la dottoressa Elena Lorenzi, ricercatrice di neuroscienze al CIMeC – Università di Trento, che ha presentato una relazione su quali animali sanno fare cosa, tesa a sfatare il mito che gli animali più intelligenti siano solo quelli simili a noi, a seguire l’intervento della dottoressa Michela Kuan, biologa, responsabile LAV, che ha affrontato il tema del rapporto con gli animali anche dal punto di vista legislativo partendo dal poco edificante stato dell’arte riguardante il trattamento da noi riservato agli animali che non hanno possibilità di tutelarsi e dipendono esclusivamente dalla nostra buona volontà, per trattare anche il problematico argomento della sperimentazione animale; è stata poi la volta del professor Luigi Lombardi Vallauri, Ordinario di Filosofia del Diritto nelle Università di Firenze e Cattolica di Milano, che ha regalato ai presenti numerose suggestioni con riflessioni filosofiche sul rapporto uomo-animali proponendo un excursus storico critico e analizzando quella relazione nelle principali culture presenti sulla terra, sostenendo come sia ormai tempo che le Leggi dello Stato e la coscienza sociale riconoscano i diritti animali; nel corso dell’intervento, il professor Lombardi Vallauri ha presentato il suo ultimo lavoro: “Scritti animali – per l’istituzione di corsi universitari di diritto animale” – Ed. Gesualdo.

A seguire, il dottor Osvaldo Negra, biologo ed etologo, mediatore culturale per la Biodiversità ed Ecologia presso il MUSE di Trento, che ha proposto, entrando nel merito dell’evoluzione dell’essere umano sul pianeta, la complessità dei conflitti e la profondità delle contraddizioni concernenti la soluzione dei contrasti con la fauna selvatica sottolineando come, erroneamente, l’uomo si senta altro rispetto alle specie presenti sul pianeta.

Il Convegno si è concluso con l’intervento di due avvocati, il dottor Matteo Gasparin e il dottor Mauro De Pascalis, che hanno affrontato il tema dal convegno dal punto squisitamente giuridico proponendo esperienze professionali ed esponendo fatti e sentenze riguardanti cause e ricorsi relativi al conflitto uomo – animali anche riguardanti fatti di cronaca significativi avvenuti in Trentino e in Alto Adige mettendo ben in evidenza le tensioni del nostro Ordinamento.

Una squadra di relatori d’altissimo livello, dunque, che ha interessato, affrontando numerose sfaccettature dello stesso tema con presentazioni stimolanti e ricche, un pubblico attento che non ha risparmiato loro interventi e domande dirette e puntuali.

Franco Boscolo

Last modified onSabato, 23 Marzo 2019 21:28

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.