Questo sito utilizza cookies tecnici, di profilazione anche di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente. Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante ACCETTO, ne consenti l'utilizzo.

Sinistre in Europa: è un errore seguire il "male minore"

Tariq Ali, intellettuale britannico (ovviamente di origini extra-europee) definisce "estremo centro" l'appiattimento di molta socialdemocrazia europea su posizioni neo-liberali, dove ci sarebbe da parlare di un adeguamento a certe logiche di mercato, piuttosto, da Tony Blair e la sua "terza via" in poi...

Certo è che certi cambiamenti di posizione non sono stati esplicitati e spiegati agli elettori e alle elettrici. Ma, a parte questo importante rimprovero da muovere alle sinistre socialiste e socialdemocratiche europee ce n'è un altro, fondamentale sul piano politico: se in Germania i socialisti si stringono fin troppo intorno ad Angela Merkel, senza criticarla, per paura di fare un favore ad "Alternative fuer Deutschland", la formazione di destra, anche in Francia, come già nel paese dell'esagono ai tempi dell'elezione di Jacques Chirac contro Le Pen (Le Pen Jean-Marie) c'è il rischio che, per paura di Marine Le Pen, ora si sostenga Fillon, il candidato della destra moderata. Un errore rinunciare alla tradizione socialista, per aggregarsi al carro del "male minore"...

Eugen Galasso

Last modified onVenerdì, 23 Dicembre 2016 15:19

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.