Conte ... "stai sereno" ...

Lo "scisma" di Matteo Renzi dal PD può voler dire varie cose: A) La volontà di ribadire la presenza cattolico-clericale nel PD, o favorendo l'uscita dei renziani dal PD o invece (più probabilmente) cercando di fare in modo che il partito si clericalizzi ancora di più (difficile, ormai, più "clericalizzato" di così...); B) indurre uno scossone politico complessivo, che privilegi i propositi di "modernizzazione" del "primo Renzi"(2013-2014), volendo "rottamare" etc.

A parte il fatto che i punti A e B non si escludono a vicenda, c'è ancora molto da dire e vedremo come e quando ciò che eventualmente "bolle in pentola" verrà fuori compiutamente. Non è possibile prevedere quali saranno le reazioni del governo e soprattutto come questa "minicrisi" del e nel PD potrà ripercuotersi sul governo. Da un lato Renzi rassicura lealtà al governo dove ha due Ministri e dei Sottosegretari, ma d'altro lato il presidente del consiglio "redivivo" e trasformista Conte è preoccupato, forse memore del famoso "Enrico, stai sereno" rivolto a suo tempo dal famoso "Matthew" a Enrico Letta...

Eugen Galasso

Last modified onMartedì, 17 Settembre 2019 15:25

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.