PD: ci sarà il coraggio di un ripensamento?

L'odierna conferenza organizzativa del PD ha proclamato l'attuale "segretario reggente" Martina segretario effettivo fino al Congresso, che si svolgerà tra meno di mezzo anno.

A parte la scarsa incisività di Martina stesso, da ripensare è tutto quanto il PD ha fatto, dall'insensato attacco moralistico, non politico, a Berlusconi, alla piatta adesione ai voleri della troika e del governo Monti (accettato in ogni sua decisione, senza battere ciglio) ai cambi di governi, da Letta a Renzi a Gentiloni, alla chiusura al centro, sempre considerando che il PD è un "ircocervo" (ex comunisti e ex.democristiani e qualche altro, sporadico elemento). Ma vorranno-potranno agire nel senso di un ripensamento profondo?

Eugen Galasso

Last modified onSabato, 07 Luglio 2018 21:08

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.